Sezioni

Bando per l’affidamento, mediante procedura aperta, tramite RDO sul Mepa, del servizio di trasporto scolastico nel territorio del Comune di Poggio Torriana, per gli anni scolastici 2019/2020 e 2020/2021.

IL COMUNE DI POGGIO TORRIANA in esecuzione della Determina del Responsabile Settore Patrimonio n° 70/PATR del 05/07/2019, indice gara d’appalto per l’affidamento del Servizio di “TRASPORTO SCOLASTICO CON CONDUCENTE NEL TERRITORIO DEL COMUNE DI POGGIO TORRIANA, PER GLI ANNI SCOLASTICI 2019/2020 e 2020/2021. L’affidamento avverrà mediante procedura aperta e con applicazione del criterio del minor prezzo, ai sensi degli artt. 60 e 95 del d.lgs. 18 aprile 2016 n. 50 e s.m.i. – Codice dei contratti pubblici (nel prosieguo: Codice). Il luogo di svolgimento del servizio è su parte del territorio del Comune di Poggio Torriana. La stazione appaltante è il Comune di Poggio Torriana, con sede in Via Roma, n. 25, Cap. 47824

La documentazione di gara comprende:
1. Bando e Disciplinare di Gara con allegata modulistica, ovvero:
• allegato “A” - modello “Istanza di ammissione alla gara”
• allegato A1 – Allegato file ESPD-REQUEST (Richiesta di DGUE) in formato XML (da utilizzare
per la compilazione del DGUE elettronico
• allegato “A.2”- modello “Ulteriore autodichiarazione”
• allegato “B” - modello “Offerta tecnica”
• allegato “C” - modello “Offerta economica”
2. Capitolato Speciale Descrittivo e Prestazionale relativo al Lotto unico del servizio trasporto scolastico;
3. Relazione tecnica – illustrativa;
4. Schema di contratto
5. Protocollo di legalità, sottoscritto in data 16/09/2013 presso la Prefettura di Rimini.
La predetta documentazione di gara costituisce parte integrante e sostanziale della lettera di
invito a presentare offerta generata automaticamente dal sistema MePA ed è disponibile sulla
piattaforma telematica del predetto MePA - https://www.acquistinretepa.it-, tra la
documentazione allegata alla RdO di cui trattasi.
2.2- CHIARIMENTI
È possibile ottenere chiarimenti sulla presente procedura mediante la proposizione di quesiti
scritti da inoltrare esclusivamente mediante la piattaforma telematica MePA -
https://www.acquistinretepa.it -, attraverso l’apposita area delle “comunicazioni” della RdO
di cui trattasi, almeno 8 giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione
delle offerte. Le richieste di chiarimenti devono essere formulate esclusivamente in lingua
italiana. Le risposte a tutte le richieste presentate in tempo utile verranno fornite in forma
anonima mediante comunicazione ai partecipanti tramite la suddetta area “comunicazioni”
del MePA, almeno 6 giorni prima della scadenza del termine fissato per la presentazione delle
offerte. Non sono ammessi quesiti telefonici.
2.3-COMUNICAZIONI
Tutte le comunicazioni tra stazione appaltante ed operatori economici saranno effettuate
mediante la predetta piattaforma telematica MePA attraverso l’apposita area delle
“comunicazioni” della RdO.
In caso di raggruppamenti temporanei, GEIE, aggregazioni di imprese di rete o consorzi
ordinari, anche se non ancora costituiti formalmente, la comunicazione recapitata al
mandatario si intende validamente resa a tutti gli operatori economici raggruppati, aggregati
o consorziati.

In caso di consorzi di cui all’art. 45, comma 2, lett. b e c, del Codice, la comunicazione recapitata
al consorzio si intende validamente resa a tutte le consorziate. In caso di avvalimento, la
comunicazione recapitata all’offerente si intende validamente resa a tutti gli operatori
economici ausiliari.
3. OGGETTO DELL’APPALTO, IMPORTO E SUDDIVISIONE IN LOTTI
L’appalto è costituito da un unico lotto; si precisa, ai sensi dell’art. 51, comma 1, del Codice, che l’appalto non è suddiviso in lotti poiché trattasi di servizio unitario.
Trattandosi di servizio unitario non è prevista la suddivisione in prestazione principale e secondarie.
1. L’appalto ha per oggetto il servizio di trasporto scolastico da eseguirsi su tutto il territorio del Comune di Poggio Torriana (RN), per gli anni scolastici 2019/2020 e 2020/2021, con utilizzo di numero 1 mezzi di trasporto di proprietà dell’appaltatore, per gli alunni residenti frequentanti le Scuole dell’Infanzia ”Pinocchio” e Primaria “G: Turci” di Poggio Torriana e si precisa che il trasporto degli alunni della Scuola dell’Infanzia NON dovrà includere la presenza dell’accompagnatore necessario per il relativo trasporto, perché onere a carico del Comune di Poggio Torriana.
Di seguito si riportano i dati più significativi presunti:
Km. 12.060 annui da percorrere
DAL LUNEDI’ AL VENERDI’
ANDATA 7:15 09:00 KM. 30 DURATA 1:45
RITORNO 15:05 17:00 KM. 30 DURATA 1:55
GIORNI DI SCUOLA:
- MATERNA 185
- ELEMENTARI 167
Sono assicurate dal Comune, e quindi ricomprese nell’offerta, un numero annuo minimo di uscite pari a:
- n. 6 uscite a euro 100,00 (valore medio) + IVA 10 % (tot. Euro 600,00 + IVA 10% ).
Il prezziario di base per le uscite didattiche comprese fra quelle indicate a base di gara è così composto:
Fascia oraria 9:00 -12:00
Fino a 60 km. €. 79,00
da 61-80 km. €. 109,00
da 81-110 km. €. 129,00
L’organizzazione la gestione e l’incasso degli abbonamenti sono a cura dell’Ente affidante, che provvede direttamente a curare il rapporto con l’utenza.
Numero di riferimento della nomenclatura: CPV 60130000-8 (servizi speciali di trasporto passeggeri su strada).
L’importo a base di gara è al netto di Iva, è parti ad € 98.000,00 (€. 49.000,00 per ciascun anno scolastico di cui €. 48.400,00 per trasporto scolastico ed €. 600,00 per trasporto uscite didattiche).
La redazione del D.U.V.R.I., ai sensi dell’art. 26 del D.Lgs. n. 81/2008, non è ritenuta necessaria nel presente appalto in quanto non si ravvisano rischi di interferenza, ovvero “contatti rischiosi tra il personale del

committente e quello dell'appaltatore”, per cui non si individuano oneri per la sicurezza; pertanto il relativo costo specifico per la sicurezza è pari ad € 0,00 (euro zero/00). Il servizio è finanziato con mezzi di bilancio del Comune di Poggio Torriana.
Ai sensi dell’art. 23, comma 16, del Codice l’importo posto a base di gara comprende i costi della manodopera che la stazione appaltante ha stimato pari ad €. 51.500,00.
4. DURATA DELL’APPALTO, OPZIONI E RINNOVI
4.1 DURATA
L’appalto avrà durata per il periodo coincidente con gli anni scolastici 2019/2020 e 2020/2021, con date di attivazione e sospensione come da calendario scolastico annuale stabilito dalle competenti autorità.
4.2 OPZIONI E RINNOVI
Non sono previsti rinnovi
La durata del contratto in corso di esecuzione potrà essere modificata per il tempo strettamente necessario alla conclusione delle procedure necessarie per l’individuazione del nuovo contraente ai sensi dell’art. 106, comma 11 del Codice. In tal caso il contraente è tenuto all’esecuzione delle prestazioni oggetto del contratto agli stessi - o più favorevoli - prezzi, patti e condizioni. L’importo dell’eventuale opzione della predetta proroga tecnica di massimo 6 mesi è stimati in complessivi € 122.500,00 IVA esclusa
Ai fini dell’art. 35, comma 4 del Codice, il valore massimo stimato dell’appalto, è pari ad € 98.000,00 al netto di Iva, di oneri per la sicurezza dovuti a rischi da interferenze € 0.00 per le motivazioni precedentemente espresse.
5. SOGGETTI AMMESSI IN FORMA SINGOLA E ASSOCIATA E CONDIZIONI DI
PARTECIPAZIONE
Gli operatori economici, anche stabiliti in altri Stati membri, possono partecipare alla presente gara in forma singola o associata, secondo le disposizioni dell’art. 45 del Codice, purché in possesso dei requisiti prescritti dai successivi articoli.
Ai soggetti costituiti in forma associata si applicano le disposizioni di cui agli artt. 47 e 48 del Codice.
È vietato ai concorrenti di partecipare alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio
ordinario di concorrenti o aggregazione di imprese aderenti al contratto di rete (nel prosieguo, aggregazione di imprese di rete).
È vietato al concorrente che partecipa alla gara in raggruppamento o consorzio ordinario di concorrenti, di partecipare anche in forma individuale.
È vietato al concorrente che partecipa alla gara in aggregazione di imprese di rete, di partecipare anche in forma individuale. Le imprese retiste non partecipanti alla gara possono presentare offerta, per la medesima gara, in forma singola o associata.
I consorzi di cui all’articolo 45, comma 2, lettere b) e c) del Codice sono tenuti ad indicare, in sede di offerta, per quali consorziati il consorzio concorre; a questi ultimi è vietato partecipare, in qualsiasi altra forma, alla presente gara. In caso di violazione sono esclusi dalla gara sia il consorzio sia il consorziato; in caso di inosservanza di tale divieto si applica l'articolo 353 del codice penale.

Nel caso di consorzi di cui all’articolo 45, comma 2, lettere b) e c) del Codice, le consorziate designate dal consorzio per l’esecuzione del contratto non possono, a loro volta, a cascata, indicare un altro soggetto per l’esecuzione. Qualora la consorziata designata sia, a sua volta, un consorzio di cui all’articolo 45, comma 2, lettere b) e c), quest’ultimo indicherà in gara la consorziata esecutrice.
Le aggregazioni tra imprese aderenti al contratto di rete di cui all’art. 45, comma 2 lett. f) del Codice,
rispettano la disciplina prevista per i raggruppamenti temporanei di imprese in quanto compatibile. In
particolare:
a) nel caso in cui la rete sia dotata di organo comune con potere di rappresentanza e soggettività giuridica (cd. rete - soggetto), l’aggregazione di imprese di rete partecipa a mezzo dell’organo comune, che assumerà il ruolo della mandataria, qualora in possesso dei relativi requisiti. L’organo comune potrà indicare anche solo alcune tra le imprese retiste per la partecipazione alla gara ma dovrà obbligatoriamente far parte di queste;
b) nel caso in cui la rete sia dotata di organo comune con potere di rappresentanza ma priva di soggettività giuridica (cd. rete-contratto), l’aggregazione di imprese di rete partecipa a mezzo dell’organo comune, che assumerà il ruolo della mandataria, qualora in possesso dei requisiti previsti per la mandataria e qualora il contratto di rete rechi mandato allo stesso a presentare domanda di partecipazione o offerta per determinate tipologie di procedure di gara. L’organo comune potrà indicare anche solo alcune tra le imprese retiste per la partecipazione alla gara ma dovrà obbligatoriamente far parte di queste;
c) nel caso in cui la rete sia dotata di organo comune privo di potere di rappresentanza ovvero sia
sprovvista di organo comune, oppure se l’organo comune è privo dei requisiti di qualificazione,
l’aggregazione di imprese di rete partecipa nella forma del raggruppamento costituito o costituendo, con applicazione integrale delle relative regole (cfr. Determinazione ANAC n. 3 del 23 aprile 2013).
Per tutte le tipologie di rete, la partecipazione congiunta alle gare deve risultare individuata nel contratto di rete come uno degli scopi strategici inclusi nel programma comune, mentre la durata dello stesso dovrà essere commisurata ai tempi di realizzazione dell’appalto (cfr. Determinazione ANAC n. 3 del 23 aprile 2013).
Il ruolo di mandante/mandataria di un raggruppamento temporaneo di imprese può essere assunto anche da un consorzio di cui all’art. 45, comma 1, lett. b), c) ovvero da una sub-associazione, nelle forme di un RTI o consorzio ordinario costituito oppure di un’aggregazioni di imprese di rete.
A tal fine, se la rete è dotata di organo comune con potere di rappresentanza (con o senza soggettività
giuridica), tale organo assumerà la veste di mandataria della sub-associazione; se, invece, la rete è dotata di organo comune privo del potere di rappresentanza o è sprovvista di organo comune, il ruolo di mandataria della sub-associazione è conferito dalle imprese retiste partecipanti alla gara, mediante mandato ai sensi dell’art. 48 comma 12 del Codice, dando evidenza della ripartizione delle quote di partecipazione.
Ai sensi dell’art. 186-bis, comma 6 del R.D. 16 marzo 1942, n. 267, l’impresa in concordato preventivo con continuità aziendale può concorrere anche riunita in RTI purché non rivesta la qualità di mandataria e sempre che le altre imprese aderenti al RTI non siano assoggettate ad una procedura concorsuale.
6. REQUISITI GENERALI
La mancata accettazione delle clausole contenute nel protocollo di legalità/patto di integrità costituisce causa di esclusione dalla gara, ai sensi dell’art. 1, comma 17 della l. 190/2012.

I soggetti partecipanti, di cui al precedente art. 5, devono essere in possesso, a pena di esclusione, dei requisiti di ordine generale, di idoneità professionale, di capacità economica e finanziaria, di capacità tecniche e professionali, ai sensi degli artt. 80 e 83 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m. e i., come di seguito indicati alle lettere A, B, C e D, che dovranno essere attestati nell’AUTOCERTIFICAZIONE utilizzando il modello di Documento di Gara Unico Europeo – DGUE, allegato “A.1” al presente Disciplinare, e nell’ULTERIORE
AUTODICHIARAZIONE (dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà resa ai sensi del D.P.R. n. 445/2000),
utilizzando il modello allegato “A.2” al presente Disciplinare:
A) Requisiti soggettivi e di ordine generale di cui all’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m. e i. ed ulteriori
requisiti specificati nei suddetti modelli “A.1” e “A.2” allegati al presente Disciplinare:
a) assenza delle cause di esclusione previste dall’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m. e i.;
b) assenza delle cause di divieto o di sospensione di cui alla vigente normativa antimafia (D.Lgs. n.
159/2011 e s.m.e i.);
c) non aver concluso contratti di lavoro subordinato o autonomo e, comunque, di non avere attribuito
incarichi ad ex dipendenti della stazione appaltante che hanno cessato il loro rapporto di lavoro da
meno di tre anni e che negli ultimi tre anni di servizio hanno esercitato poteri autoritativi o negoziali
per conto della stessa stazione appaltante nei suoi confronti (art. 53, comma 16-ter, del D. Lgs. n.
165/2001 e ss.mm.ii.) (N.B.: la dichiarazione da rendere si intende riferita al Comune di Poggio Torriana);
d) utilizzare personale idoneo anche in relazione a quanto disposto dall’art. 2 del D. Lgs. n. 39/2014;
e) assolvimento obblighi di cui al D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.e i.;
f) non avere, ai sensi di quanto disposto dall’art. 37, comma 1, del D.L. n. 78/2010, così come modificato dalla Legge di conversione n. 122/2010, sede, residenza o domicilio in Paesi così detti “black list”,
elencati nel decreto del Ministero delle Finanze del 4 maggio 1999 e nel decreto del Ministero
dell’economia e delle finanze del 21 novembre 2001 oppure avere sede, residenza o domicilio in Paesi
così detti “black list”, ma di essere in possesso dell’autorizzazione ministeriale prevista dal citato art.
37 oppure della domanda di autorizzazione presentata ai sensi dell’art. 1 comma 3 del DM 14
dicembre 2010.
In caso di raggruppamenti temporanei, consorzi ordinari o GEIE o aggregazione di imprese aderenti al
contratto di rete (art. 45 comma 2 - lettere d), e), f), g), D.Lgs. n. 50/2016), ogni soggetto componente il raggruppamento, il consorzio (nonché il consorzio stesso, se già formalmente costituito con atto notarile) o GEIE o aggregazione di imprese aderenti al contratto di rete, dovrà essere in possesso dei sopraindicati requisiti.
In caso di consorzi di cui all’art. 45, comma 2 - lettere b) e c) - D.Lgs. n. 50/2016, i suddetti requisiti
dovranno essere posseduti sia dal Consorzio sia da ciascuno dei soggetti consorziati per i quali il Consorzio abbia dichiarato di concorrere. In caso di avvalimento, i requisiti sopraindicati dovranno, inoltre, essere posseduti dall’impresa ausiliaria, in relazione anche ai soggetti richiamati dall’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016 e s.m. e i..
N.B.: L’assenza di motivi di esclusione, di divieti di contrarre con la pubblica amministrazione e di partecipazione a gare, dovrà essere dichiarata utilizzando sia il DGUE (allegato “A.1”) che l’ULTERIORE AUTODICHIARAZIONE
(modello allegato “A.2”)

B) Requisiti di idoneità professionale di cui all’art. 83, comma 1, lettera a), del D.Lgs. n. 50/2016
a) Iscrizione nel registro della Camera di Commercio, Industria, Artigianato ed Agricoltura per attività
inerente il servizio oggetto di gara o nel registro delle commissioni provinciali per l'artigianato; ovvero
in analogo registro dello Stato dell’Unione Europea di appartenenza. Per le imprese non residenti in
Italia, è richiesta la prova dell’iscrizione, secondo le modalità vigenti nello Stato di residenza, in uno
dei Registri professionali o commerciali di cui all’Allegato XVI del D.Lgs. n.
50/2016, con le modalità indicate al comma 3 dell’art. 83 del medesimo D.Lgs.;
b) nel caso di cooperative o consorzi di cooperative, oltre all’iscrizione di cui alla precedente lettera a),
iscrizione all’Albo di cui al D.M. 23/06/2004 o, nel caso di Cooperative sociali, all’Albo regionale delle
Cooperative sociali istituito ai sensi dell’art. 9, comma 1. della Legge n. 381/1991;
c) -attestato di idoneità professionale di cui al D.Lgs. n. 395/2000 e s.m. e i. (già DM n. 448/1991) o
equivalente;
-iscrizione nel Registro Elettronico Nazionale (REN) che autorizza all’esercizio della professione di
trasportatore su strada di persone ai sensi del Regolamento (CE) N. 1071/2009;
I requisiti di cui alle sopra riportate lettere a), b, c) :
- nel caso di raggruppamenti temporanei, consorzi ordinari o GEIE o aggregazione di imprese aderenti
al contratto di rete, già costituiti o da costituirsi (art. 45, comma 2, lettere d), e), f), g), D.Lgs. n.
50/2016), dovranno essere posseduti da ciascuno dei soggetti facenti parte del raggruppamento o del
consorzio costituito o costituendo;
- nel caso di consorzi di cui all’art. 45, comma 2 - lettere b) e c) - D.Lgs. n. 50/2016 dovranno essere
posseduti sia dal Consorzio sia da ciascuno dei soggetti consorziati per i quali il Consorzio abbia
dichiarato di concorrere.
N.B.
Il concorrente deve specificare il possesso dei requisiti sopraindicati nel DGUE, Parte IV, sezione A, indicando:
- gli estremi dell’iscrizione alla CCIAA ovvero, se del caso, ad altri registri sopra indicati; gli estremi
dell’attestato di idoneità professionale di cui al D.Lgs. n. 395/2000 e s.m. e i. (già D.M. n. 448/1991) o
equivalente titolo; iscrizione nel Registro Elettronico Nazionale (REN) che autorizza all’esercizio della
professione di trasportatore su strada di persone ai sensi del Regolamento (CE) N. 1071/2009; Nello specifico campo dovranno essere:
- Riportare gli estremi dell’attestato di idoneità professionale ai sensi del D.lgs n.395/2000 e s.m. e i. (già DM n.
448/1991 ) o equivalente, ovvero
- denominazione Ente emettente e data di rilascio;
- generalità anagrafiche della figura titolare dell’attestato e rapporto con l’Operatore Economico partecipante -
numero di iscrizione dell’impresa nel Registro elettronico Nazionale (R.E.N.), nonchè data di Rilascio e sede
della Motorizzazione Civile emettente;
Per la comprova dei requisiti la stazione appaltante acquisisce d’ufficio i documenti in possesso di pubbliche
amministrazioni, previa indicazione, da parte dell’operatore economico, nel DGUE, degli elementi
indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati richiesti. ovvero, in caso di impossibilità,
richiedendo agli operatori economici copia della documentazione in loro possesso.

C) Requisiti di capacità economico e finanziaria di cui all’art. 83, comma 1, lettera b), del D.Lgs. n. 50/2016:
a) Aver realizzato un fatturato globale, con riferimento agli ultimi tre esercizi disponibili, non inferiore
a complessivi € 90.000,00, IVA esclusa.

Leggi il Bando Completo