Sezioni

Piano neve

responsabile del procedimento Antonio Spada

Piano d’intervento neve e gelo
Gestione delle situazioni d’emergenza sulle strade del Comune di Santarcangelo

Il Comune predispone annualmente il Piano neve e ghiaccio: l'insieme delle azioni, dei mezzi organizzati e dei comportamenti previsti dal Comune di Santarcangelo in caso di eventi nevosi e per prevenire la formazione di ghiaccio. Fondamentale, nei casi di eventi meteorologici che determinano criticità, è il ruolo di tutti i cittadini che devono adottare comportamenti di massima collaborazione.

Cosa fare quando nevica

Sono 13, di cui 4 di piccole dimensioni, i mezzi provvisti di lame spazzaneve a disposizione, suddivisi per le 11 zone di competenza, per eseguire le operazioni di spalatura delle strade e parcheggi.
Sono stati individuati tre gradi di priorità d’intervento a seconda che si tratti di strade ad alta percorrenza sia urbane che extraurbane o strade a percorrenza limitata.
Quando nevica si tiene conto dell’intensità della nevicata e si attivano, secondo le necessità, i tre gradi d’intervento come descritto nel “Piano d’intervento per la gestione delle situazioni d’emergenza neve e gelo sulle strade comunali” ovvero “Piano Neve”.

Verrà privilegiata la pulizia di strade di importanza primaria

Le principali arterie di attraversamento della città, le strade di maggiore percorrenza urbane (compreso il centro storico) e le strade extra urbane, cavalca/ferrovia di via P. Tosi (che porta all’autostrada), la rampa del Pronto Soccorso, le vie d’accesso al presidio Ospedaliero e la banchina della Stazione Ferroviaria.

Verrà privilegiata la pulizia degli ingressi delle scuole e degli accessi ad edifici pubblici

Si privilegerà, inoltre, la pulizia attraverso spalatura a mano degli ingressi delle scuole e degli accessi ad edifici pubblici ed esclusivamente delle arterie pedonali primarie del Centro Storico con personale comunale.

Per la pulizia di alcune piste ciclabili sono a disposizione 2 squadre operative che verranno attivate per eseguire le operazioni di spalatura al termine dell'evento nevoso.

Per la pulizia dei marciapiedi, l’Amministrazione comunale, si atterrà al “Regolamento di Polizia locale” dell’Unione dei Comuni Valle del Marecchia

  Art. 5 (sgombero della neve) del Regolamento di Polizia locale:

  1. I proprietari e gli amministratori o gli eventuali conduttori di edifici a qualunque scopo destinati e chiunque abbia a qualsiasi titolo il possesso degli stabili, durante ed a seguito di nevicate hanno l'obbligo di provvedere allo sgombero della neve e del ghiaccio dai marciapiedi lungo tutto il fronte degli edifici e relative pertinenze mentre, in mancanza di marciapiede, l’obbligo è limitato ad un solo metro dal fronte dell’edificio, osservando tutte le cautele che si rendano opportune e necessarie per non recare danno alle persone o alle cose sottostanti.
  2. I proprietari di piante devono asportare la neve dai rami che aggettano direttamente su aree di pubblico passaggio al fine di evitare danni alla pubblica incolumità, a linee elettriche, telefoniche e simili. Se necessario, sugli stessi proprietari ricade l’obbligo di provvedere all’eventuale taglio, rimozione e smaltimento dei rami in questione.
  3. E’ fatto divieto di scaricare la neve nelle fogne, nei canali e nei corsi d'acqua.
  4. Gli accumuli di neve eventualmente creati dai mezzi spazzaneve in corrispondenza degli accessi privati e dei passi carrabili devono essere spostati a cura dei relativi fruitori ovvero dei soggetti indicati al precedente comma 1.
  5. Fermi restando le facoltà, gli obblighi e i divieti previsti dal codice della strada, per agevolare l’opera dei mezzi spazzaneve e per consentire il ripristino in condizioni di sicurezza della viabilità stradale, specialmente nei tratti con maggiore intensità di traffico, i proprietari (o gli utilizzatori) dei veicoli lasciati in sosta, ancorché regolare, sulla pubblica via sono tenuti, a richiesta degli organi di vigilanza, a spostare il veicolo in altro luogo esterno alla carreggiata.
  6. I soggetti indicati al comma 1 sono tenuti anche ad eliminare i ghiaccioli pericolosi, gli accumuli e gli sporti di neve che si formassero lungo le grondaie, i pluviali, i balconi e le altre sporgenze sul suolo ad uso pubblico, adottando le dovute precauzioni al fine di evitare danni e/o pericolo.

Sono a disposizione ulteriori squadre per interventi di emergenza sulle alberature stradali di pertinenza comunale.

Il Comune di Santarcangelo garantirà un’azione costante d’informazione attraverso il proprio sistema di comunicazione e i rapporti con i mass media, e garantirà attraverso l’Ufficio Relazioni con il Pubblico (tel. 0541 356.356), un contatto diretto con il Centro di Coordinamento operativo Comunale per il Piano Neve.

Disposizioni generali in caso di gelate

Il Responsabile del Piano Neve, nel caso di rischio di gelo, in funzione dello stato generale di transitabilità delle pubbliche vie e della temperatura atmosferica, disporrà il preventivo intervento di spargimento di miscele saline.
Le richieste d’intervento per gelate nella fase operativa, verranno inoltrate dall’ufficio Relazioni con il Pubblico al Centro di Coordinamento operativo. Il Responsabile del Piano Neve o i Coordinatori verificheranno con sopralluogo la necessità di intervento e attiveranno gli operatori attrezzati per lo spargimento di sale nel tratto interessato.

Buone norme di comportamento

  • Consultare le previsioni meteorologiche: punto di riferimento è il sito internet del Servizio Meteorologico ARPA Emilia Romagna www.arpa.emr.it.
  • Limitare al massimo gli spostamenti, in auto e anche a piedi, prestando molta attenzione a quelle strade ove sono presenti alberature sempreverdi (ad esempio i pini marittimi) particolarmente soggette a possibilità di rottura dei rami.
  • Accertarsi che scuole e posti di lavoro siano aperti. In particolare i genitori degli alunni e degli studenti minorenni sono tenuti a verificare l’effettiva apertura del plesso e il funzionamento dell’attività, così come a fronte del persistere o dell’aggravarsi delle situazioni meteorologiche (nevicate, piogge, gelo) nel corso della giornata, anche a scuola iniziata, deve essere sempre alta l’attenzione su quanto sta avvenendo.
  • Limitare l’uso dell’automobile ai casi di stretta necessità montando catene o gomme da neve, guidare con prudenza, moderare la velocità e mantenere le distanze di sicurezza; prestare particolare attenzione in prossimità di passaggi pedonali, fermate dei bus, rotonde, incroci e sottopassi.
  • Parcheggiare possibilmente l'auto in aree private, garage, cortili - e non lungo le strade, in prossimità di incroci o aree pubbliche - per non ostacolare il lavoro di sgombero e pulizia. Evitare il parcheggio sotto le alberature.
  • Pulire dalla neve i marciapiedi, le bocche di lupo e i passi carrai davanti alle proprie abitazioni, alle proprie attività produttive e ai propri esercizi commerciali.
  • Rimuovere prima la neve, poi spargere il sale (quantitativo di sale proporzionato 20 mq di superficie = 1kg di sale).
  • Non spostare su suolo pubblico la neve dagli spazi privati.
  • Utilizzare possibilmente i mezzi pubblici, informandosi preventivamente su orari e tragitti. Consultare il sito internet www.startromagna.it o rivolgersi ai numeri telefonici 0541-300811 - 0541.300.850, Fax. 0541-300821.
  • Non utilizzare veicoli a due ruote.
  • Indossare calzature adeguate per limitare il rischio di cadute.
  • Approvvigionarsi di sale, pale e badile da utilizzare per la viabilità privata e per i marciapiedi esterni.
  • Non usare acqua per eliminare cumuli di neve e ghiaccio specialmente se prima è stato sparso il sale.
  • Rimuovere lame di neve o formazioni di ghiaccio pendenti dai cornicioni e dalle gronde.
  • Evitare di camminare rasente ai muri per non incorrere nel rischio di essere colpiti da blocchi di neve o ghiaccio cadenti dai tetti.

Per segnalazioni e richieste d'intervento

Allegati

Qui sotto trovi il Regolamento di Polizia locale e gli approfondimenti utili.