Sezioni

Maltempo, prosegue l'allerta rossa della Regione anche per la giornata di mercoledì 17 maggio

Seguiranno nel pomeriggio aggiornamenti dal centro operativo comunale della Protezione Civile di Poggio Torriana, per verificare l'andamento delle condizioni relativi al territorio. Per ora, oltre al Guado a Trebbio, chiusa la via Case Nuove in direzione Canonica (resta aperta dalla sp13).
Allertata Enel per le interruzioni di corrente elettrica. I tecnici comunali in collaborazione con i tecnici provinciali, i vigili del fuoco e i volontari della protezione civile sono operativi sul territorio per monitorare la situazione e le segnalazioni pervenute.
Riordiamo di ridurre allo stretto necessario gli spostamenti e di utilizzare i seguenti numeri per le segnalazioni: Vigili del Fuoco di Rimini al 115, la Polizia locale allo 0541/624.361 o lo Sportello al Cittadino del Comune di Poggio Torriana al numero 0541/629701.

Di seguito il bollettino di Allerta della Regione anche per la giornata di domani mercoledì 17 maggio:

Emessa Allerta n.062/2023. Codice Colore ROSSO per criticità idraulica per tutte le zone di allerta, Codice Colore ROSSO per criticità idrogeologica per le zone di allerta A1, A2 e B1 e Codice Colore ARANCIONE per criticità idrogeologica per la zona di allerta B2 e Codice Colore GIALLO per criticità costiera per la zona di allerta B2. Periodo di validità dalle ore 00:00 del 17/05/2023 alle ore 00:00 del 18/05/2023. Per domani mercoledì 17 maggio permarrà una circolazione depressionaria con precipitazioni diffuse nella prima parte della giornata, in progressiva attenuazione. Si prevede il perdurare di piene con interessamento delle zone golenali e degli argini su tutti i corsi d'acqua del settore centro-orientale della regione. Sui bacini Romagnoli e affluenti di Reno si prevedono colmi di piena prossimi ai franchi arginali e ai massimi storici. Saranno inoltre possibili significativi innalzamenti dei livelli idrometrici sul reticolo idrografico minore, con associati fenomeni di erosione spondale e possibili inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, etc.) e difficoltà di smaltimento delle acque della rete di bonifica. Dal punto di vista della criticità idrogeologica saranno ancora possibili dissesti su tutto il territorio collinare e montano, localizzati nel settore occidentale, diffusi nel settore centrale e numerosi ed estesi nella Romagna. Permangono condizioni favorevoli allo sviluppo di frane per scivolamento lungo i versanti caratterizzati da condizioni idrogeologiche fragili e di frequenti frane a carico della rete stradale, accompagnate da ruscellamenti con erosione accelerata, trasporto e sedimentazione di materiale. Si prevedono condizioni di alta marea, inferiori ai livelli di attenzione, che tuttavia potranno favorire localizzate esondazioni di fiumi e canali alla foce, per le difficoltà di deflusso delle piene in mare. Non si escludono venti forti (50-61 Km/h) da nord-est con possibili raffiche di intensità superiore nella prima parte della giornata sul crinale appenninico centro-occidentale e lungo la fascia costiera. Responsabile UUSA

Azioni sul documento

pubblicato il 2023/05/16 12:12:00 GMT+1 ultima modifica 2023-05-18T10:06:32+01:00

Valuta questo sito