Sezioni

Poggio Torriana celebra la Giornata della Memoria

Due le iniziative sostenute dal Comune di Poggio Torriana in occasione della Giornata della Memoria 2020. Domenica 26 Gennaio SCENARI DELLA DIMENTICANZA nell'ambito della rassegna Mentre Vivevo. Lunedì 27 Gennaio edizione 2020 del progetto "Promemoria Auschwitz".

Domenica 26 Gennaio ore 17 presso il Teatro Sociale in via Costa del Macello n. 10, primo appuntamento “sperimentale” di Azioni sul calendario, nell’ambito della rassegna Mentre Vivevo a cura dell’Associazione Quotidiana.com, con un pomeriggio dedicato agli SCENARI DELLA DIMENTICANZA: alla vigilia del Giorno della Memoria (27 gennaio), un incontro che invita a considerare pratiche e punti di vista “altri”, minoritari, in relazione da un lato alla conservazione e dall’altro alla perdita della memoria.

 

La seconda iniziativa, riguarderà 5 liceali residenti a Poggio Torriana: Anita Celli, Federico Bonfè, Francesca Sergio, Linda Balducci, Miriam Di Sarra. I giovani studenti aderiranno all'edizione 2020 del progetto "Promemoria Auschwitz" prendendo parte ai tre viaggi di storia e memoria il prossimo 27 gennaio, 4 e 13 febbraio. Giunti a Cracovia, i ragazzi visiteranno lo storico quartiere ebraico "Kazimierz", l'ex ghetto nazista della città, il Museo Fabbrica di Oskar Schindler e gli ex campi di concentramento e sterminio di Auschwitz e Birkenau. Le Associazioni Deina e Centro per la Pace "Loris Romagnoli", organizzatori del progetto da diversi anni, invitano la cittadinanza all'Assemblea di Partenza dei giovani, che avrà luogo Domenica 26 Gennaio alle ore 20.30 presso Palazzo del Ridotto in Piazza Almerici a Cesena.

La dichiarazione del Sindaco:

“Noi cittadini  Italiani, che abbiamo vissuto l’onta incancellabile delle leggi razziali fasciste e della conseguente persecuzione degli ebrei, abbiamo un dovere morale. Verso la storia e verso l’umanità intera. Il dovere di ricordare, innanzitutto, Ma, soprattutto di combattere, senza remore e senza opportunismi, ogni focolaio di odio, di antisemitismo, di razzismo, di negazionismo, ovunque esso si annidi. E di rifiutare, come ammonisce spesso la senatrice Liliana Segre, l’indifferenza: un male tra i peggiori. Auspichiamo che sia questo l’insegnamento più grande che possano trarre i nostri giovani coinvolti in questo progetto e da questo genere di esperienze.”

I due progetti nelle parole dell’Assessore Francesca Macchitella:

“Come Assessore al Sociale ed ai Giovani del Comune, ritengo che le iniziative relative alla ricorrenza internazionale del Giorno della Memoria, giornata per commemorare le vittime dell’Olocausto e delle Leggi razziali, siano da sostenere e promuovere per non dimenticare gli orrori della Shoah. La ricorrenza del 27 gennaio, data di abbattimento dei cancelli di Auschwitz, verrà celebrata a Poggio Torriana in due modi diversi, per narrare e riflettere su quanto accaduto con uno sguardo sull’attualità e quanto accade oggi nel Mondo affinché simili eventi non possano mai più ripetersi nel futuro.

Domenica 26 gennaio ci sarà un importante appuntamento alle ore 17, presso il Teatro sociale, il primo del programma Azioni in calendario, occasione per vedere il film Quale Patria del 2019 e discuterne assieme agli autori, Giaime Barducci e Luca Berardi, alla presenza di eccellenti relatori quali Marco Bertozzi, film maker e storico del cinema e Cristiano Chesi, noto linguista.

La seconda iniziativa, riguarderà 5 studenti (Anita Celli, Federico Bonfè Francesca Sergio, Linda Balducci (4 studenti del Liceo Scientifico A. Righi di Cesena), Miryam Di Sarra ( 1 studentessa del Liceo Classico V. Monti di Cesena) residenti a Poggio Torriana che partiranno per Cracovia dove visiteranno lo storico quartiere ebraico "Kazimierz", l'ex ghetto nazista della città, il Museo Fabbrica di Oskar Schindler e gli ex campi di concentramento e sterminio di Auschwitz e Birkenau. Oltre ad augurare loro che l'esperienza li arricchisca dal punto di vista formativo e culturale, auspico al loro ritorno di ricevere una preziosa testimonianza al fine di condividere con la comunità una parte delle loro emozioni, organizzando un incontro pubblico aperto a tutta la cittadinanza.”

Azioni sul documento

pubblicato il 2020/01/24 10:43:00 GMT+1 ultima modifica 2020-01-24T10:52:17+01:00

Valuta questo sito