Sezioni

Raccolta legnami nell'alveo dei fiumi

area tematica Ambiente

Descrizione

La Regione Emilia Romagna autorizza la raccolta del legname caduto in alveo o trasportato in prossimità delle sponde in aree demaniali del bacino idrografico dei fiumi MARECCHIA e CONCA (fiume Conca, torrente Marano, Rio Melo, torrente Ventena, torrente Tavollo, Fiume Marecchia, torrente Ausa, Fiume Uso), affluenti e rii minori.


La modalità di raccolta individuale dovrà essere esclusivamente per uso familiare (personale e domestico) e dovrà rispettare le seguenti prescrizioni:

1. il prelievo deve riguardare legna fluitata già sradicata (è escluso il taglio di piante morte, secche o deperienti in piedi o aduggiate, ma ancora radicate) per un quantitativo non superiore a 250 quintali annui, e deve essere finalizzato all’autoconsumo senza fini di lucro.
2. l’attività può essere svolta con l’ausilio di mezzi di trasporto utilizzando esclusivamente la viabilità e gli accessi già presenti senza comportare modifiche o alterazioni dello stato dei luoghi e, comunque, senza accedere all’alveo con i mezzi a motore.
3. Per l'accesso alla zona di intervento dovranno essere utilizzate le piste e strade esistenti e non dovrà essere assolutamente alterato lo stato dei luoghi.
4. Il taglio delle piante cadute, per ridurne le dimensioni, potrà essere eseguito unicamente mediante motosega o altro strumento di taglio manuale.
5. la raccolta del legname dovrà comprendere anche l'allontanamento della ramaglia connessa.
6. Dovranno essere adottati tutti gli accorgimenti necessari per garantire la sicurezza degli operatori e della pubblica incolumità con particolare riguardo alla presenza di piene improvvise.
7. Tutte le attività inerenti e conseguenti la raccolta saranno a totale carico di coloro che eseguono la raccolta medesima.
8. La presente vale unicamente per gli aspetti idraulici indipendentemente dalle autorizzazioni che possono venire richieste da altre Amministrazioni interessate.
9. Il risarcimento per eventuali danni che venissero arrecati nel corso di tale raccolta saranno a totale carico degli esecutori della raccolta medesima.
10. Per le aree ricadenti all’interno del sistema regionale delle aree protette dovrà essere acquisito preventivamente all’inizio dei lavori il parere dell’Ente competente.

Richiedere l'autorizzazione

Per richiedere l'autorizzazione è necessario compilare il modulo in allegato e inviarlo a:
  • Agenzia regionale Sicurezza territoriale e Protezione civile area Romagna
    Sede di Rimini - Via Rosaspina 7 - 47923, Rimini, oppure via e-mail agli indirizzi: stpc.rimini@regione.emilia-romagna.it; stpc.rimini@postacert.regione.emilia-romagna.it,  o al fax 0541 365413
  • e per conoscenza al Comune territorialmente interessato
  • e ad ARPAE SAC Rimini (mail: rn-urp@arpae.it PEC: aoorn@cert.arpa.emr.it )

Allegati

Qui sotto trovi la modulistica e gli approfondimenti relativi al procedimento.

Valuta questo sito