Sezioni

Tassa sui rifiuti (TARI) - utenze non domestiche

area tematica Tasse/tributi - Imprese/commercio

TARI (utenze non domestiche) - informazioni 

Chi paga

Chiunque possieda o detenga locali ed aree a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti è tenuto alla presentazione della dichiarazione TARI e al pagamento della relativa Tassa. Coloro che avevano già presentato la dichiarazione ai fini Tarsu/Tares o che avevano ricevuto un provvedimento di accertamento, non hanno un nuovo obbligo dichiarativo, qualora le condizioni siano rimaste invariate.
La dichiarazione Tari deve essere presentata entro 60 giorni dalla data in cui ha avuto inizio il possesso o la detenzione dei locali o aree, oppure dalla data in cui è avvenuta un’eventuale variazione (superficie, indirizzo…). Il medesimo termine di 60 giorni vale anche qualora si verifichi la cessazione dell’occupazione o detenzione dei locali in precedenza dichiarati.

Su cosa si paga

Per quanto riguarda l’applicazione tariffaria, la Tari delle utenze non domestiche è modulata tenendo conto delle trenta categorie previste dal DPR 158/1999 per Comuni con più di 5.000 abitanti, correlate alla loro potenziale produzione di rifiuti. 

Agevolazioni per avvio al riciclo di rifiuti urbani.

Le utenze non domestiche possono conferire al di fuori del servizio pubblico i propri rifiuti urbani previa dimostrazione di avere smaltito l'intera totalità dei rifiuti prodotti, a riciclo, mediante attestazione rilasciata dal soggetto privato che effettua l'attività di recupero stesso. Le utenze che provvedono in autonomia tramite soggetti abilitati, diversi dal gestore del servizio pubblico, e nel rispetto delle vigenti disposizioni normative, sono escluse dal pagamento della parte variabile della tassa, riferita alle superfici oggetto di tassazione, che restano soggette al pagamento della sola parte fissa. Chi intende avvalersi di operatori privati deve darne comunicazione preventiva via PEC all'ufficio Ambiente del Comune di Poggio Torriana, utilizzando l'allegato modulo entro il 30 giugno di ciascun anno, con effetti a decorrere dal 1° gennaio dell'anno successivo.  Per maggiori informazioni si rimanda all'art 27 dell'allegato Regolamento. Attenzione! entro il 31 gennaio di ogni anno successivo all'uscita dal servizio pubblico, è obbligatorio presentare dichiarazione inerente le quantità di rifiuti smaltiti, come previsto all'art. 27.

Agevolazioni per avvio al riciclo di rifiuti urbani.

E' fatta salva la facoltà, per le utenze non domestiche, di avviare a riciclo i propri rifiuti urbani, ai sensi dell'art. 1 c.649, secondo periodo, legge 147/2013. Le agevolazioni, da applicarsi a preventivo, sono  subordinate alla presentazione di una comunicazione annuale, unitamente alla documentazione richiesta, a pena di decadenza, entro il 31 gennaio successivo all’anno d’imposta, con cui il soggetto passivo dichiara la quantità di rifiuti avviati al recupero nel corso dell’anno solare precedente ed, in via sostitutiva, ai sensi del DPR 445/2000, la quantità complessiva di rifiuti urbani prodotti dall’unità locale.

Per maggiori informazioni si rimanda agli art. 28 e 29 dell'allegato Regolamento.

Riduzioni per locali ed aree con produzione di rifiuti speciali

Per le superfici delle utenze non domestiche in cui si abbia contestuale produzione di rifiuti urbani e/o speciali assimilati a quelli urbani e di rifiuti speciali non assimilabili, tossici o nocivi, sono applicati gli abbattimenti indicati nell'art. 29 dell'allegato Regolamento: Attenzione! entro il 31 gennaio di ogni anno, è obbligatorio presentare dichiarazione inerente le quantità di rifiuti smaltiti, come previsto all'art. 29.

Interventi ai fini TARI a sostegno degli esercizi pubblici situati in particolari zone lontane dalla viabilità principale: concessione riduzioni tariffarie per l’ anno 2022.

Con Delibera di consiglio nr. 14 del 12/04/2022, sono state approvate riduzioni tariffarie ai fini TARI anche per l’anno 2022 in favore di alcune categorie di utenze non domestiche (pubblici esercizi e studi medici di base), con sede operativa nelle località ubicate in zone collinari e/o lontane dalle principali vie di comunicazione di pianura, al fine di fornire un sostegno alle stesse, in virtù dell’importanza anche sociale che le stesse ricoprono, soprattutto nei confronti della popolazione più anziana, e quindi per perseguire quel “valore pubblico” che si riversa sulla comunità, nonché per contribuire allo sviluppo di un territorio, contrastandone l’abbandono. 

Come si paga

Il pagamento della TARI (Tassa Rifiuti) potrà essere effettuato:

- utilizzando il modulo che sarà trasmesso con PEC  presentandolo alle Poste, in Banca, alle ricevitorie, dal tabaccaio, al bancomat, ai supermercati convenzionati, o con home banking.

- per chi ha scaricato la AppIO sarà possibile pagare direttamente da tale applicazione, una volta ricevuto l'avviso dal Comune. 

Quando si paga

- 1^rata   30 settembre   

- 2^rata   21 dicembre

Sarà ancora possibile il pagamento in unica soluzione, entro la scadenza dell'ultima rata.

Gli avvisi di pagamento saranno inviati via PEC.

Dove rivolgersi

Ufficio Tributi - sede di Poggio Berni
Via Roma, 25
k.visani@comune.poggiotorriana.rn.it

Ufficio Tributi - sede di Torriana
Via Roma, 19
l.candi@comune.poggiotorriana.rn.it

Responsabili del procedimento

Karen Visani, Luisa Candi

Qui sotto sono disponibili la modulistica e gli allegati al procedimento.

Valuta questo sito